CPanel

Associazione Amici Magnificat

Home
E-mail Print PDF

Tournée di concerti dei vincitori della Piano e della String Competition dell'Istituto Magnificat  – Villa Cagnola (Gazzada, Varese) & Conservatorio della Svizzera italiana (Lugano)

21-25 settembre 2017

Sono ancora recenti, solo dell’estate scorso, le immagini e gli echi di spari e disordini a Gerusalemme. Ma il Magnificat continua la sua strada, senza fermarsi, e così con lui, l'Associazione Amici del Magnificat. Questi eventi, manifestazione delle esistenti tensioni nel paese, amplificate da quelle che attraversa il Medioriente, ci incentiva, al contrario, ad accrescere il nostro impegno nel sostenere la scuola. Vorremmo poter essere capaci di trasmettere a tutti questa stessa determinazione. Il Magnificat rappresenta tutto quello che in Terra Santa e nella regione è più a rischio nelle circostanze atuali: la coabitazione pacifica, la formazione di alto livello, la crescita intellettuale ed umana, l'incontro ed il dialogo.

Ed anche quest’anno l'AAM ha organizzato una breve ma intensa tournée di concerti per i vincitori della Piano e della String Competition, che sponsorizza.
Alcune allieve dell’Istituto Magnificat si sono esibite in concerti per pianoforte e violoncello sia a Villa Cagnola di Gazzada (Varese), sabato 23 settembre 2017, che al Conservatorio di Lugano, domenica 24 settembre 2017. Patil, Maddalena e Yasmeen erano accompagnate da Fra Alberto Pari, dalla loro professoressa Marina Balandin, con due mamme al seguito.

Come ogni anno, nella giornata in cui non erano previsti concerti ne prove, si è cercato di offrire un momento dedicato alla visita di una città, con monumenti e musei, oppure di un luogo insolito, ma sempre gite mirate ad offrire arte e bellezza. Così per la tournée di quest’anno è stato scelto il Lago Maggiore - di per se già uno splendido scenario di montagne, paesi e cittadine arroccati sulle sponde - con visita alle Isole Borromee. Si è intercalato l’impegnativo tour de force con un pranzetto sull’Isola Maggior, detta Isola dei Pescatori, con il suo piccolo ed antico borgo impreziosito da tipiche case e fatto di stradine, particolari ed inaspettati scorci sul lago, con le terrazze ed i balconi avvolti da un glicine o da una vigna. Sia le allieve che gli accompagnatori sono rimasti letteralmente incantati dalla magia di queste isole, dove orti botanici e giardini sapientemente curati fanno da cornice ai palazzi dagli interni barocchi e, a volte così insoliti: come il palazzo dell’Isola Madre che ha svelato una serie di locali arricchiti con splendidi teatri e teatrini, collezioni di marionette, bambole, sorprendenti giocattoli, preziosi interni con mobili, arazzi e pregiate collezioni di quadri. Nei giardini, pernici, fagiani e pavoni che scorazzavano in totale libertà hanno sorpreso e divertito gli ospiti.

Anche questo anno Villa Cagnola ha aperto il suo cuore alle giovani allieve ed accompagnatori. La struttura, circondata da una natura ricca e generosa in un parco ricco di piante secolari, ha accolto la comitiva con la sua abituale generosità. Il direttore Mons. Eros Monti, il suo Direttore, ha calorosamente accolto la delegazione del MAgnificat.

La giornata di sabato 23 settembre è stata dedicata alle prove ed al concerto a Villa Cagnola, dove alle ore 21 un foltissimo pubblico si è puntualmente presentato ad ascoltare quello che – ci viene sempre confermato – è ormai diventato un appuntamento molto atteso della stagione concertistica “Musica in Villa”. Il pubblico ha seguito il concerto con grande attenzione e commozione. Applausi sentiti e profusi, le persone hanno dimostrato una volta di più grande sensibilità nei confronti delle giovani musiciste. I discorsi d’introduzione ai concerti, presentati dal Direttore dell’Istituto Magnificat, Fra Alberto Pari (ofm) e da Véronique Nebel, Presidente dell’Associazione Amici del Magnificat, hanno messo la cornice al concerto. A conclusione dello stesso la Proloco di Gazzada Schianna ha offerto un dolce buffet a tutti i partecipanti. Le persone si attardano sempre molto volentieri per scambiare quattro chiacchere con le giovani artiste, sebbene per la maggior parte dei casi la lingua non accomuna, il cuore rende tutto molto comprensibile. L'affettuosa disponibilità immancabilmente dimostrata da tutto il team di Villa Cagnola e dal Presidente della Pro Loco, il Dottor Angelo Carabelli, anche quest’anno ha risolto, in tempi da record, un problema logistico dovuto ad un brano di pianoforte, eseguito a 6 mani!

La tournée si è conclusa con la trasferta di domenica 24 settembre a Lugano, con il concerto al Conservatorio della Svizzera Italiana, che ha dedicato, per la performance, l’Aula Magna. Grazie alla grande sensibilità del Direttore della Scuola di Musica Luca Medici, con le sue indispensabili assistenti Gritt ed Alessandra, la nostra associazione riesce ha organizzato con il CSI diversi concerti a Lugano - è viva la memoria dello splendido evento dell’anno scorso nella hall del LAC. Il ricco e qualifiato pubblico presente ha potuto assaporare e godere della bravura delle allieve; ha colpito molto la loro giovane età, come pure la purezza e la profondità dei loro sguardi. Sono giunti apprezzamenti e commenti sorprendenti e toccanti da parte di amici e conoscenti che mai hanno visitato la Terra Santa e che, grazie ai discorsi d’introduzione di Luca Medici, Padre Alberto Pari e della Presidente Véronique Nebel, hanno capito l’importanza dell’Istituto Magnificat a Gerusalemme: Un’alta offerta educativa e formativa, in un contesto tanto delicato e fragile, una scuola di vita che ha l’ambizione di insegnare e promuovere principi di pacifica convivenza, rispetto reciproco e di dialogo al di là delle differenti tradizioni e confessioni religiose. Una porta spalancata ad un futuro di speranza.

Alcune foto


Very Simple Image Gallery:
Could not find folder /sharedsystem/vhosts/10109/images/stories/settembre2017/